IN EVIDENZA

RIPRESA DELLE CELEBRAZIONI

AVVISI PARROCCHIALI

  • SI AVVISANO I PARROCCHIANI CHE TUTTE LE INTENZIONI DELLE MESSE DI QUESTO PERIODO TRASCORSO, SI INTENDONO APPLICATE E QUINDI CELEBRATE NELLE MESSE FATTE A SAN FLORIANO NELLE CONCELEBRAZIONI IN ACCORDO CON I SACERDOTI DELL’U.P.
  • CON LA RIPRESA DELLE CELEBRAZIONI EUCARISTICHE NELLE NOSTRE CHIESE, RIPRENDERA’ REGOLARMENTE ANCHE LA CELEBRAZIONE DELLE NUOVE MESSE PER I DEFUNTI
  • TENETE PRESENTE CHE DURANTE TUTTO QUESTO PERIODO LA CHIESA NON HA AVUTO LE SOLITE OFFERTE

 

Ministero Degli Interni

PROTOCOLLO CIRCA LA RIPRESA DELLE CELEBRAZIONI CON IL POPOLO

 

Per la graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo, il presente Protocollo ha per oggetto le necessarie misure di sicurezza, cui ottemperare con cura, nel rispetto della normativa sanitaria e delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-Co V-2

  1. ACCESSO Al LUOGHI DI CULTO IN OCCASIONE DI CELEBRAZIONI LITURGICHE

1.1. L’accesso individuale ai luoghi di culto si deve svolgere in modo da evitare ogni assembramento sia nell’edificio sia nei luoghi annessi, come per esempio le sacrestie e il sagrato.

1.2. Nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, il legale rappresentante dell’ente individua la capienza massima dell’edificio di culto, tenendo conto della distanza minima di sicurezza, che deve essere pari ad almeno un metro laterale e frontale.

1.3. L’accesso alla chiesa, in questa fase di transizione, resta contingentato e regolato da volontari e/ o collaboratori che , indossando adeguati dispositivi di protezione individuale, guanti monouso e un evidente segno di riconoscimento, favoriscono l’accesso e l’uscita e vigilano sul numero massimo di presenze consentite. Laddove la partecipazione attesa dei fedeli superi significativamente il numero massimo di presenze consentite, si consideri l’ipotesi di incrementare il numero delle celebrazioni liturgiche.

 1.4. Per favorire un accesso ordinato, durante il quale andrà rispettata la distanza di sicurezza pari almeno 1,5 metro, si utilizzino, ove presenti, più ingressi, eventualmente distinguendo quelli riservati all’entrata da quelli riservati all’uscita. Durante l’entrata e l’uscita dei fedeli, le porte rimangano aperte per favorire un flusso più sicuro ed evitare che porte e maniglie siano toccate.

1.5. Coloro che accedono ai luoghi di culto per le celebrazioni liturgiche sono tenuti a indossare mascherine.

1.6. Venga ricordato ai fedeli che non è consentito accedere al luogo della celebrazione in caso di sintomi influenzali/respiratori o in presenza di temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C.

1.7. Venga altresì ricordato ai fedeli che non è consentito l’accesso al luogo della celebrazione a coloro che sono stati in contatto con persone positive a SARS-Co V-2 nei giorni precedenti.

1.8. Si favorisca, per quanto possibile, l’accesso delle persone diversamente abili, prevedendo luoghi appositi per la loro partecipazione alle celebrazioni nel rispetto della normativa vigente.

1.9. Agli ingressi dei luoghi di culto siano resi disponibili liquidi igienizzanti.

Alla Vergine Maria

Per aiutare tutti a pregare la Madre di Dio in questo tempo d’ansie e di speranza!

Salve del ciel Regina (inno tradizionale del santuario)

Per aiutare tutti a pregare la Madre di Dio in questo tempo d'ansie e di speranza!

Pubblicato da 500 anni della statua della Vergine su Martedì 24 marzo 2020

In questo tempo di chiusura del Santuario é stato posto anche un segno esterno, per ricordarci che la Madre di Dio veglia su di noi.