Avvisi Parrocchiali

Clip_3

AVVISI PARROCCHIALI

CALENDARIO SETTIMANALE

DAL  2 AL 10 MARZO 2024

VALGATARA, MARANO, SAN ROCCO
Canonica Valgatara tel. 045 7701228

scarica avvisi in pdf

SS Messa

 SABATO

 2 MARZO

18.00

 

VALGATARA  def.  ALDRIGHETTI ANGELO e PERUSI GIUSEPPINA – FERRARI CAMILLO – VAONA BORTOLINO – ZOCCATELLI ALFONSO

 DOMENICA

 3 MARZO

 III° di Quaresima

8.30

VALGATARA def. FERRIGHI FEDERICO –  FAM. BUSSOLA  e CASTELLANI – ANIME DEL PURGATORIO

9.30

  SAN ROCCO def. 7° LONARDI SILVANO e FLAVIO

11.00

 MARANO  def. LONARDI CESARE – anniv. TOMMASI TERESAMARIA – BOLDO LUIGI – anniv. LAVARINI LIVIO  e PRASSEDE – SEGATINI DARIO

11.00

VALGATARA def. PERUSI MARIO – PAIOLA GIUSEPPE 

 LUNEDI’

 4 MARZO

8.00

VALGATARA

 MARTEDI’

 5 MARZO

8.00

VALGATARA def. CASTELLANI GIANFRANCO  e CARRARA MARCELLO

9.00

  PURANO  def. anniv.  SPADA MARIO

 MERCOLEDI’ 

 6 MARZO

 

8.00

VALGATARA 

9.00

  SAN ROCCO

 GIOVEDI’

 7 MARZO

8.00

VALGATARA  

 VENERDI’

 8 MARZO

 

8.00

  VALGATARA   

9.00

  MARANO def. FAM. BOLDO e DALLE PEZZE

SABATO

 9  MARZO

18.00

VALGATARA  def. MUTINELLI PAOLA – FERRARI DANTE – anniv. CONA GIULIO e ORLANDI CATERINA – CONA MICHELE – ZIVELONGHI PIETRO e MASSIMILIANO – GUARDINI BENIAMINO, CATERINA e ANGELO

 DOMENICA

 10 MARZO

 IV^ di Quaresima

8.30

VALGATARA  def. ZITA e GIOVANNI –  def. APOSTOLATO DELLA PREGHIERA

9.30

 SAN ROCCO  def. anniv. CAMPOSTRINI CECILIA, FRANCESCO e DAVIDE – MARCHESINI OLGA

11.00

 MARANO def. SEGATINI VITTORIO e MARIA – CAMPAGNOLA GIUSEPPE e TULLIO – LONARDI LUIGINA e CAMPAGNOLA GEMMA

11.00

VALGATARA  def. PERUSI  GIOVANNI – FAM. DEGANI – anniv. BUSSOLA  GIANFRANCO e FERRARI MARIA

AVVISI PARROCCHIALI

  • PER QUANTO RIGUARDA LE INIZIATIVE DELLA QUARESIMA DELLA NOSTRA UNITA’ PASTORALE E’ PREVISTO IL SECONDO  INCONTRO DI CATECHESI GUIDATO DAL VESCOVO EMERITO MONS. G. ZENTI IL  IL 6 MARZO ALLE ORE 20.30 NELLA NOSTRA CHIESA DI VALGATARA
  • SABATO 9 MARZO ORE 21.00 A MARANO: ADORAZIONE DEL SANTISSIMO
  • DOMENICA 10 MARZO ALLE ORE 15.00 A VALGATARA CELEBRAZIONE DELLA PRIMA CONFESSIONE PER I NOSTRI RAGAZZI/ E
  • DOMENICA 10 MARZO A VALGATARA ORE 11.00: SANTA MESSA PER IL TESSERAMENTO DEL GRUPPO ALPINI
  • DOMENICA 10 MARZO A VALGATARA: GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE ADOCES ( ASSOCIAZIONE DONATORI CELLULE STAMINALI

SEMINARIO DI VITA NUOVA NELLO SPIRITO SANTO – VIENI … E VEDI

Venerdì’ 8 marzo e per TUTTI i venerdì fino al 5 aprile con conclusione domenica 7 aprile, ore 20.30 in Chiesa a Valgatara: VIENI E VEDI. Ciclo di incontri, attraverso un percorso per riscoprirsi, trovare pace e ricevere una vita nuova: testimonianze di vita e racconti. Invitati tutti: famiglie, giovani, adolescenti, catechisti e animatori, specialmente i genitori di chi ha i figli nell’anno dei sacramenti. – Possibilità di servizio di baby sitter

NOI SAN ROCCO – Tesseramento APS 2024

Saremo presenti domenica 3 marzo presso la sede del circolo al mattino nell’orario di apertura. Le schede di adesione da compilare si trovano presso il bar.

Tempo di Quaresima 2024

3^ Domenica di Quaresima: Il nuovo Tempio, compimento della Legge. Il testo del Decalogo che apre la liturgia della Parola ci richiama al segno per eccellenza dell’alleanza di Dio col popolo. Un segno che troverà compimento e autentica interpretazione nelle parole di Gesù sul nuovo Tempio, che chiama alla fede e all’apertura del dono del Padre nel Figlio.

Il centro dello spazio liturgico : il Presbiterio  

 Oggi la liturgia e la costruzione di chiese devono confrontarsi autenticamente con il Concilio Vaticano II (1962-1965), che ha promulgato una riforma liturgica direttamente legata alla nuova ecclesiologia. Pertanto la riforma liturgica del Vat. II ha inteso introdurre alcune modifiche, non per il gusto della novità in se stessa, ma per maggiore fedeltà al mistero di Dio sempre più approfondito e per esigenze di carità pastorale.  Per quanto riguarda lo spazio liturgico e, in particolare, quello dell’altare, non si potrà non tenere presente l’esigenza che i fedeli “partecipino all’azione sacra consapevolmente, piamente e attivamente” (S. C. nn 48 e 51). “ogni celebrazione liturgica, in quanto opera di Cristo sacerdote e del suo Corpo, che è la Chiesa, è azione sacra per eccellenza” (ivi n. 7).  “Cristo è sempre presente nella sua Chiesa, in modo speciale nelle azioni liturgiche; per cui “è presente nel sacrificio della Messa, sia nella persona del ministro […] sia soprattutto sotto le specie eucaristiche […]. È presente nella sua parola, giacché è lui che parla quando nella Chiesa si legge la sacra Scrittura. È presente infine quando la Chiesa prega […]. Quindi la liturgia non è qualcosa di statico, uno spettacolo a cui “assistere”, ma qualcosa di dinamico, nel senso di un’azione mediante la quale Dio si rende presente e alla quale si deve piuttosto “partecipare” in modo consapevole. Pertanto, alcuni elementi della riforma liturgica sembrano ormai acquisiti: a) un altare unico, staccato attorno al quale si possa girare per l’incensazione, sebbene ciò non indichi di per sé il verso del celebrante; b) l’altare separato dalla custodia eucaristica; c) un ambone avvolgente come luogo fisso per la proclamazione della Parola; d) una sede per la presidenza nella celebrazione liturgica, preferibilmente non centrale ma in forma incrociata con l’ambone; e) una collocazione visibile per il fonte battesimale (fuori del presbiterio ed, eventualmente, fuori dalla Chiesa). Permane la necessità di una distinzione chiara fra presbiterio e aula.